Cavitazione ad Osmosi Ultrasonica Inversa

CAVITAZIONE AD OSMOSI ULTRASONICA INVERSA

Cavitazione con Osmosi Inversa Lipolitica. Il sistema più evoluto per il trattamento degli accumuli adiposi localizzati senza il ricorso ad interventi in sala operatoria. La Cavitazione con Osmosi Inversa Lipolitica costituisce una valida alternativa alla liposuzione chirurgica tradizionale ed ai vecchi sistemi in uso: senza incisione, cannule, bendaggi, anestesia, ricovero e convalescenza post operatoria.

• A COSA SERVE: è indicata per il trattamento delle adiposità localizzate e non diffuse, individuabili in fianchi, glutei, addome, fascia esterna ed interna della coscia e parte interna al ginocchio, spesso rintracciabili anche nel braccio, nella sua parte posteriore in corrispondenza del muscolo tricipite branchiale dove l’adiposità localizzata è spesso anche associata a ipotonia muscolare.

• COME FUNZIONA: La cavitazione biologica è un fenomeno che consiste nella formazione, mediante una speciale modulazione ultrasonica, di vibrazioni, pressioni e implosioni di bolle di vuoto all’interno delle aree interstiziali che colpiscono la membrana cellulare degli adipociti.

• Tutte queste forze, amplificate dall’OSMOSI INVERSA LIPOLITICA, permettono un aumento progressivo della permeabilità della membrana adipocitaria che induce quindi la fuoriuscita del contenuto trigliceridico. Tale contenuto viene poi evacuato tramite via veno- linfatica, seguendo quindi le vie fisiologiche metaboliche.

• l distretti anatomici in cui è possibile effettuare il trattamento sono: braccia, addome, fianchi, glutei, cosce.

• L’Osmosi Ultrasonica Inversa garantisce una riduzione volumetrica delle adiposità localizzate del 20-30% in una singola seduta.